Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene.

Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene.

 

Dire che usare troppo telefonini, tablet e computer renda nervosi e non sia molto salutare, è un luogo comune, ma le ultime ricerche dimostrano in maniera incontrovertibile questo pensiero.

In questo articolo su Key4Biz si riporta che l’uso compulsivo di strumenti mobili così come la TV prima di andare a letto, diminuisca i livelli dell’ormone melatonina, ripercuotendosi sulla qualità del sonno e dei bioritmi.

In pratica, l’utilizzo di display luminosi due ore prima di andare a letto può diminuire del 22% la produzione di melatonina che si genera nel buio, causando l’insonnia.

Inoltre è stato già dimostrato come l’utilizzo del telefonino a contatto con l’orecchio influisca in maniera massiva sulla produzione di radicali liberi nelle ghiandole salivari ( note componenti cangerogene ) . ( fonte articolo su wellme.it ).

Irradiamento elettromagnetico dal cellulare al cervello. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene
Irradiamento elettromagnetico dal cellulare al cervello. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene

Questa realtà apre ipotesi agghiaccianti sull’uso e l’abuso di strumenti che producono onde elettromagnetiche che sono giudicate sopportabili dall’uomo ( adulto!!!!) solo se mantenuti ad una distanza minima di 1,5 cm dal corpo, come specifica l’ OMS! ( questa notizia è facilmente reperibile nelle istruzioni di qualsiasi cellulare ).

Istruzioni smartphones sulla distanza minima di sicurezza. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene
Istruzioni smartphones sulla distanza minima di sicurezza. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene

Chi tiene il cellulare a questa distanza quando lo utilizza per dialogare?!

Tenerlo in tasca è parimenti pericoloso perché ad una distanza inferiore e soprattutto vicino agli organi riproduttivi…. Una delle potenziali cause della sterilità.

Il fattore che deve far riflettere tutti, incluse le grandi aziende che producono tecnologia e la usano per aumentare la loro influenza e potere, è che il funzionamento degli apparati inquina l’equilibrio biofisico dell’utilizzatore.

Come per le sigarette, fin quando non si è DECISO di affermare la VERITA’, si lasciava la massa nel dubbio basato sulle ipotesi ( costruite ad arte ), che non vi fossero delle prove scientifiche certe.

Irradiamento elettromagnetico da smartphones. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene
Irradiamento elettromagnetico da smartphones. Nuove tecnologie avverse ai bioritmi e cancerogene

Ma la scienza ha dimostrato inequivocabilmente che la produzione di radicali liberi porta ad un invecchiamento precoce dell’organismo, ad un abbassamento delle difese immunitarie e di conseguenza ad uno stato in cui addizionando elementi cancerogeni a condizioni di proliferazione incontrollata di cellule maligne, si aumenta in maniera esponenziale la possibilità di generare un cancro! ( si cita questo interessante articolo su geograficamente ).

Solitamente l’evoluzione tecnologica porta ad incrementare la sicurezza.

Questo, nel mercato mobile e per le tecnologie wireless, NON sta accadendo.

Già solamente la considerazione  che i bambini hanno uno spessore del cranio inferiore a quello di un adulto, dovrebbe far riflettere i genitori che utilizzano in maniera massiva il cellulare mentre allattano o hanno il bimbo in braccio…Nelle scuole del nord Europa è stato addirittura vietato il wi-fi in Norvegia e Svezia ).

Si cita questo interessante articolo inerente al lavoro del Prof. Olle Johansson dell’Istituto Karolinska in Svezia.

Proprio in Svezia, alcune giovani ricercatrici hanno dimostrato l’effetto devastante dell’ irradiamento elettromagnetico sui meccanismi vegetali ( fonte articolo su movimentosereno.it )

La Cassazione ha definitivamente collegato l’uso e l’abuso del cellulare al cancro ( fonte articolo su pickline.it ).

Ma la cosa più ripugnante è constatare come questa tecnologia, nella versione degli smartphones, che spiano tutto ciò che facciamo attraverso questo strumento, sono in continua ricetrasmissione!!!

Le app scaricate, comunicano continuativamente per “cedere” i dati sottratti…in altre parole, aumentando l’irradiamento elettromagnetico ben oltre l’utilizzo consapevole dell’utente.

Con il furto di dati che subiamo a danno della nostra privacy, parimenti subiamo un danno alla nostra salute!!!!

E’ GIUNTO IL MOMENTO DI DIVENTARE CONSAPEVOLI E LIMITARE I DANNI!!!

 

ComputArte copyright

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA